Valsanterno 2009, presentato il progetto Valle in Gioco

30/01/2021

Nella mattinata di ieri è stato presentato, con la presenza delle istituzioni patrocinanti, il progetto Valle in Gioco, finanziato in quota parte dalla Regione Emilia-Romagna mediante il percorso partecipato “E-R Vince lo Sport”
 

Si è tenuta ieri, con la presenza degli organi di stampa accreditati e delle istituzioni patrocinanti, la conferenza stampa di presentazione di Valle in Gioco, progetto fortemente voluto dalla Valsanterno 2009 e finalizzato al miglioramento del benessere fisico, psichico e sociale dei giovani residenti sul territorio e delle proprie famiglie attraverso l’attività sportiva. Proposito che ha trovato il patrocinio dei comuni di Casalfiumanese e Borgo Tossignano nonché l’ammissione al bando regionale promosso dall’Emilia-Romagna all’interno del percorso partecipato “E-R Vince lo Sport” per il biennio 2020-2021 e il seguente finanziamento con un contributo di € 6.290,70 su un costo totale del progetto ammontante in € 20.969,00, posizionandosi alla tredicesima posizione su 103 progetti finanziati e 207 partecipanti.

 

Valle in Gioco è un progetto basato sull’attività ludico-motoria e di avviamento allo sport per tutti i bambini e le bambine di età compresa tra i 5 e i 10 anni residenti nei territori comunali di Casalfiumanese, Borgo Tossignano e delle frazioni di Imola ricomprese nella Vallata del Santerno (Linaro, Ponticelli e Fabbrica), con lo svolgimento di incontri gratuiti volti non solo alla pratica sportiva, ma anche alla sensibilizzazione relativa a tematiche sensibili quali fair play, collaborazione e rispetto tra gli individui, con particolare attenzione verso argomenti quali razzismo e integrazione, fattore molto sentito data la profonda disomogeneità sociale e differenze di patrimoni identitari presenti proprio nella Vallata del Santerno, come evidenziato dal fatto che più del 10% dei partecipanti coinvolti (65 su 480) abbia origine straniera. L’esperienza positiva portata avanti dalla Valsanterno ha evidenziato negli anni che proprio la pratica delle attività sportive, individuali e collettive, abbia favorito l’integrazione delle numerose famiglie che hanno scelto di vivere sul territorio. Ulteriore aspetto tenuto in considerazione è l’offerta, al termine di ogni incontro, di merende bio ed ecosostenibili (senza l’uso di materiali in plastica), tematizzando i concetti di riciclo e sana alimentazione.

 

Il programma delle attività è iniziato lo scorso primo ottobre e attualmente in atto con proficui risultati nonostante le limitazioni operative imposte dalla pandemia in corso che ha causato il rinvio della stessa conferenza stampa, originariamente prevista in presenza nei mesi passati, nonché difficoltà nella piena esecuzione del progetto. Ne sono esempio le attività previste all’interno delle scuole elementari di Casalfiumanese, Borgo Tossignano e Sassoleone, attualmente procrastinate in attesa di protocolli esecutivi che permettano lo svolgimento in piena sicurezza degli incontri.

 

Alla conferenza stampa (visibile al link https://youtu.be/uoVYOXdilSg) hanno partecipato, tra gli altri, la sindaca di Casalfiumanese Beatrice Poli e l’assessore allo sport Filippo Vega, nonché Edoardo Galeotti, uno dei 12 istruttori coinvolti nel progetto, laureato in Scienze Motorie.

 

Beatrice Poli (sindaca Casalfiumanese): «Valle in Gioco credo si ponga nella maniera più corretta e utile per la nostra Vallata. Vedo un lavoro di sinergia tra la Valsanterno 2009 e le istituzioni, incluse quelle scolastiche: già dallo scorso anno, ad esempio, il comune di Casalfiumanese, che patrocina il progetto condividendo la mission perseguita, aveva deliberato l’offerta di merende bio e plastic free all’interno dei plessi scolastici di tutto il territorio comunale, incluse le frazioni. L’augurio è che il complesso delle attività previste possa essere completato nei prossimi mesi sia nelle scuole, anche tramite la didattica a distanza, sia sui campi da gioco. Mi soffermo sull’intento finale che ritengo vada premiato, al di là dell’attività sportiva, che è quello del valore che si pone all’interno della comunità, visibile nel numero importante dei ragazzi coinvolti, divenendo uno strumento di coesione sociale anche in momenti in cui la socializzazione è resa difficile dal momento attuale».

I nostri sponsor

Previsioni meteo sui campi - Casalfiumanese

Copyright © 2020 Valsanterno. Tutti i diritti riservati. | Privacy Policy

Sito generato con sistema PowerSport