Juniores, si ricomincia dalla fine: vittoria contro la Libertas Castel San Pietro!

16/10/2020

A Poggio Grande ricomincia il campionato, proprio nello stesso luogo e contro la stessa avversaria che aveva chiuso la stagione scorsa. Il risultato è il medesimo, una vittoria per i ragazzi di Lobello suggellata dalle reti del 2004 Nati, Libertone e Ferretti. Domani match casalingo contro la Virtus Faenza.

 

Libertas Castel San Pietro - Valsanterno 2009 1-3

 

Libertas Castel San Pietro: Gollini, Bonetti, D. Di Santo, Cavazzini, Venturoli, Cavina, Otelli, Borsetti, Parigi, T. Di Santo, Boldrini. A disp.: Raggi, Masiello, Gjergji, Colombari, Bittini, Zecchino, Dal Fiume, Manuele. All. Capasso.

 

Valsanterno 2009: Bazzano, Columbu, Poli (54’ Caravetta), Pirazzoli (86’ Stema), Rontini (65’ Francia), Baroncini, Ferretti (85’ Cardone), Libertone, Di Florio, Gurioli, Nati (46’ Dilevrano). A disp.: Lombini, Pasquali, Visentini, Beqiri. All. Stefano Lobello.

 

Marcatori: 15’ Nati (V), 35’ rig. Libertone (V), 53’ Ferretti (V), 71’ Borsetti (L).

Note: ammoniti Gollini, Masiello (L), Gurioli, Libertone (V).

 

 

La Juniores della Valsanterno riprende esattamente da dove aveva terminato, di fatto, la scorsa stagione, in quel di Poggio Grande, contro la Libertas Castel San Pietro. Come allora sono i ragazzi di mister Lobello portare a casa l'intera posta in palio al termine di una partita nella quale si è vista una buona Valsanterno, che ha mostrato tutta via margini di miglioramento. Di Florio e compagni rivolgeranno ora le loro attenzioni sulla Virtus Faenza, uscita vincitrice del derby faentino con un chiaro 3 a 0, per quello che sarà già uno scontro al vertice per il girone G del campionato Juniores regionale.

In una bella giornata di sole, sono i padroni di casa a partire all'attacco con un’incursione del laterale sinistro locale, bravo a mettere una palla velenosa al centro ne esce una strana traiettoria che sfiora il palo lungo con Bazzano che tira un sospiro di sollievo. Il match è molto combattuto, al 5’ un lancio della difesa valligiana innesca Gurioli che salta il diretto marcatore venendo poi atterrato in area di rigore, il direttore di gara non ravvisa però gli estremi per concedere la massima punizione. Pochi minuti più tardi lo stesso Gurioli si produce in un’offensiva fotocopia riuscendo ad andare alla conclusione, è abile Gollini a mettere in angolo. La Valsanterno continua a creare occasioni, al minuto 10 è Columbu che ha l'occasione buona ma calcia fuori di poco. La Libertas CSP prova a reagire, rendendosi pericolosa al 14’: sugli sviluppi di un calcio d'angolo Di Santo, lasciato completamente solo, va al tiro colpendo la traversa. Un minuto dopo lo scampato pericolo, gli ospiti si portano in vantaggio: capitan Di Florio, servito sulla trequarti, salta il suo marcatore e mette la palla al centro servendo il classe 2004 Nati che, all’esordio in categoria, trafigge Gollini portando in vantaggio i suoi (0-1).

I padroni di casa tentano la reazione, ma i ragazzi guidati da Lobello riescono a sbrogliare qualsiasi situazione pericolosa: al 21’ dopo un lancio dalla difesa, Parigi si presenta solo davanti a Bazzano che, in uscita, sventa la minaccia. A dieci minuti dal termine della prima frazione Gurioli viene lanciato verso la porta locale e, come accaduto in apertura, viene steso in area: questa volta ci sono gli estremi per il penalty. Sul dischetto si presenta Libertone il quale, con la consueta freddezza, trasforma il tiro dagli undici metri (0-2).

Il secondo tempo si apre con la traversa colpita da Gurioli su calcio di punizione. Dopo due giri d’orologio Rontini, con un lancio chirurgico, serve Ferretti che, a tu per tu con Gollini, insacca (0-3).

Al minuto 65 attimi di paura per uno scontro tra Rontini e Di Santo, con il primo che rimane a terra per un colpo alla testa. Nonostante il necessario intervento del personale sanitario, che ha sottoposto il numero cinque valligiano agli accertamenti di routine, l’episodio si è concluso fortunatamente senza lesioni per il difensore della Valsanterno. Dopo che Francia ha preso il posto di Rontini, il match riprende con i padroni di casa che provano in tutte le maniere a riaprire la partita. Al 71’ riescono nel loro intento, riducendo il passivo con Borsetti (1-3).

Il match va verso la sua conclusione senza grossi scossoni, fatto salvo per l’occasione passata per i piedi di Cardone nel primo dei sei minuti concessi dal direttore di gara: il numero 18 ospite, solo contro Gollini, non riesce tuttavia a concludere a rete.

I nostri sponsor

Previsioni meteo sui campi - Casalfiumanese

Copyright © 2020 Valsanterno. Tutti i diritti riservati. | Privacy Policy

Sito generato con sistema PowerSport