Prima trasferta del 2019 a Lavezzola

11/01/2019

Viaggio nella bassa ravennate per sfatare l’annoso tabù che vede Poggi e compagni incapaci di ottenere i tre punti fuori casa dallo scorso Aprile. Il Lavezzola, provvisoriamente appaiato ai valligiani, è reduce dal pareggio esterno contro la capolista Masi Torello Voghiera. Tumolo: “Partita ostica, voglio tornare a segnare”

In bilico tra l’entusiasmo fiorente e le naturali paure di una classifica che permane deficitaria. Gli effetti positivi della vittoria ottenuta sul Bentivoglio restituiscono vigore ad una Valsanterno 2009 che mira a risalire la china, con occhio sempre vigile alle inseguitrici e a quella zona play-out ancora troppo vicina per sentirsi al sicuro. Il ritorno ai tre punti, vitale per le ambizioni valligiane, conferma la naturale attitudine ad un approccio propositivo tra le mura amiche, con l’obiettivo di trasferire le dovute sicurezze anche al di fuori di esse.

 

È datata 8 Aprile, infatti, l’ultima vittoria esterna in campionato dei ragazzi di mister Felice, allora guidati da Ivo Dardozzi nella felice trasferta di San Giovanni in Persiceto (0-2 con reti di Luca Gatti e Giangregorio). Occasione propizia per tentare di invertire il trend è offerta dalla gara di domenica (ore 14.30, direzione di gara affidata alla signora Ghidoni di Reggio Emilia), contro un’avversaria notoriamente ostica e reduce dall’ottimo pareggio ottenuto in casa della capolista Masi Torello Voghiera. Un 1-1, quello in terra ferrarese, che replica nel punteggio il risultato della gara di andata tra la squadra ravennate e la Valsanterno.

 

Al Comunale di Borgo Tossignano, 4 mesi fa, fu Tumolo a rispondere all’iniziale vantaggio di Errico. Ed è proprio il capocannoniere valligiano, al rientro dopo un mese di stop, a commentare l’impegno venturo. “Non sarebbe male sbloccarci anche in trasferta”, sostiene l’attaccante, “replicando quanto di buono stiamo facendo in casa nostra. Non so veramente cosa aspettarmi da questo Lavezzola, squadra combattiva con alcuni elementi di qualità, nella media di un campionato nel quale tutte le squadre possono fare risultato con chiunque”. La fortuna non sorride alla punta classe 1987, a secco dalla gara interna contro il Sesto Imolese. “Punto a sbloccarmi presto, o in alternativa a creare gioco affinché possano segnare i miei compagni. Sono convinto che con un po’ di spinta voluttuaria e personalità possiamo creare non pochi grattacapi a tutte le difese, dobbiamo crescere senza tracciare bilanci fino alle ultime gare”.

Facebook

I nostri sponsor

Moduli di iscrizione

Modulo iscrizione Esordienti e Pulcini del settore giovanile della Valsanterno.

Modulo Iscrizione 2014

Regolamento Iscrizioni 2014

Informativa Privacy

Modulo Privacy

Sponsor

Iscriviti alla newsletter

Non sono presenti liste pubbliche a cui potersi iscrivere.

Visite del sito

Totale visite: 398702.

Copyright © 2014 Valsanterno. Tutti i diritti riservati.

Sito generato con sistema PowerSport