Dal pantano emerge lo Sparta: è 0-1 a Borgo Tossignano

16/12/2018

Beffarda vittoria ospite sul campo valligiano, Menicucci al 95’ ribatte a rete il rigore respinto da Tonini e premia la caparbia formazione di Castel Bolognese, che ottiene i tre punti nonostante l’inferiorità numerica
 

Valsanterno 2009 – Sparta Castel Bolognese 0-1

 

Valsanterno 2009: Tonini, Alpi, Gentilini, Ferrini, Mongardi (58’ D’Onofrio), Poggi, Visani, Vallante, Tumolo, F.Dardi (82’ Trabelsi), A.Dardi (76’ Giangregorio). A disp. Sartiani, Tabaku, Naim, Mangiaferri, M.Gatti, Lemleh. All. Gian Carlo Felice

 

Sparta Castel Bolognese: Ercolani, Messina, Nonni, Pirozzi, Bonetti, Carettini (34’ Menicucci), R.Mainetti (82’ Piticchi), Lebbaraa, Genuario (84’ Babini), M.Mainetti (97’ Francheschelli), Sartoni (69’ Bentini). A disp. Landi, Dall’Oppio, Barlotti, Valli. All. Marco Mosconi

 

Reti: 95’ Menicucci (S)

Arbitro: Sig. Pazzini (Rimini)

Note: Ammonito Vallante, Mongardi, Poggi. Espulso al 65’ Lebbaraa (S) per doppia ammonizione. Al 95’ Menicucci sbaglia un calcio di rigore, respinto da Tonini.

 

Il calcio dà, il calcio toglie. La Zona Cesarini, fino a questo momento della stagione favorevole alla Valsanterno 2009, toglie a Poggi e compagni l’imbattibilità casalinga, baluardo di un girone di andata chiuso innegabilmente al di sotto delle aspettative. Il giro di boa, infatti, riserva ai valligiani una posizione di classifica poco rosea, seppure la distanza dai lidi più sereni rimane molto limitata.

 

Allo Sparta va comunque dato il merito di averci creduto fino in fondo, nonostante l’inferiorità numerica maturata per un’ingenua simulazione del già ammonito Lebbaraa, fino a quel momento migliore in campo. Partenza al fulmicotone degli ospiti con Carettini che costringe Tonini alla deviazione in corner dopo appena un minuto. Il giovane portiere di casa è provvidenziale al 6’, allungandosi sull’infido tocco di Genuario a deviare un cross firmato Messina. Il campo pesante e scivoloso limita l’inventiva di entrambe le squadre, costrette a limitare le giocate di fino in favore di un gioco più fisico, specie nella zona centrale del campo, rendendo di fatto spettatori ambo i portieri per la parte residuale della frazione.

 

Ci prova Tumolo, con una punizione al 51’, a dare la scossa ai suoi: punizione deviata a centro area dalla barriera, sul batti e ribatti nessun giocatore in maglia gialla riesce a convertire in rete. Sono ancora gli ospiti a rendersi maggiormente pericolosi prima con Mattia Mainetti, che al 53’ calcia sul fondo su sponda di Sartoni, poi con una pro progressione di Genuario bloccata da Tonini. L’espulsione di Lebbaraa al 65’ costringe lo Sparta ad un gioco remissivo ma non rinunciatario, mentre i locali prendono coraggio rendendosi pericolosi nei minuti finali: prima Tumolo non colpisce bene un pallone spiovente al limite dell’area (83’), poi Giangregorio, servito dal tocco di Tumolo sul lancio di Ferrini, si fa ipnotizzare da Ercolani (86’), chiude Visani con un tiro a lato di poco nell’azione successiva. Limitata la sfuriata della Valsanterno, i castellani cercano il colpo del ko e lo trovano allo scadere: D’Onofrio stende Babini in area, dal dischetto Tonini ribatte su Menicucci, rapace ed implacabile sulla ribattuta (0-1).

Facebook

I nostri sponsor

Moduli di iscrizione

Modulo iscrizione Esordienti e Pulcini del settore giovanile della Valsanterno.

Modulo Iscrizione 2014

Regolamento Iscrizioni 2014

Informativa Privacy

Modulo Privacy

Sponsor

Iscriviti alla newsletter

Non sono presenti liste pubbliche a cui potersi iscrivere.

Visite del sito

Totale visite: 398702.

Copyright © 2014 Valsanterno. Tutti i diritti riservati.

Sito generato con sistema PowerSport